Crea sito
Attendi


 
englishespanolesperantofrancaisitaliano Implementazione multilingua in corso. I contenuti per ora sono disponibili solo in italiano.
Nome utente  Password 
Registrati Recupero o cambio password

  11/02/2014 I Corsi di Autoproduzione
Inizia la collaborazione con persone che si occupano di autoproduzione di Pasta Madre, Kefir e altro tenendo corsi e laboratori. Iniziamo pubblicando il calendario dei corsi che Francesca Piccoletti terrà tra febbraio e marzo a Roma. Chi volessero veder pubblicati i calendari dei propri corsi può contattare via email pastamadre@altervista.org. Vi attendiamo numerosi!


Crespelle di riso catanesi al miele

Ricetta inserita il 2012-09-04, ultima modifica il 2012-09-04
Id 573
Categoria Dolci
Ricetta Crespelle di riso catanesi al miele
Link ricetta originale http://www.ricettedisicilia.net/dolci/crespelle-di-riso-catanesi-al-miele/
Trovata su Ricette di Sicilia
  vai alla timeline per gestire e personalizzare i tempi di lavorazione

Ingredienti e lavorazione come disponibili presso il link originale
I titolari delle ricette e/o dei link originali possono chiedere l'eliminazione o la modifica del testo, preso con un "copia e incolla" dal link originale. Possono anche chiedere un account per poter eseguire da soli le operazioni descritte. Per contatti inviare una email a pastamadre@altervista.org

Le crespelle di riso, “crispisddi” in siciliano, sono delle frittelle che assumono questo nome, ed anche quello di zeppole, per via della superficie increspata che a fine frittura assumono queste semplici leccornie siciliane. Possiamo affermare che in ogni luogo della Sicilia esiste una variante ed ognuna

 

rispecchia le diverse tradizioni di ogni territorio. Le più conosciute, molto simili fra di loro, sono quellecatanesi e siracusane. Altrettanto note sono quelle messinesi, che differiscono dalle precedenti per la presenza delle uova nell’impasto.
In tutte le zone della Sicilia esistono altre preparazioni che prendono  lo stesso nome, ma sono del tutto diverse da quelle di riso. Precisamente non sono dolci e sono costituite da un morbido involucro e farcite, più spesso. con ricotta o acciughe. Sono i crispeddi c’anciova e cà ricotta facilmente reperibili nelle rosticcerie popolari, dove l’avventore subisce il fascino (difficilmente riproducibile in casa) della stimolante fragranza di questi prodotti che sono parte integrante delle tradizioni culinarie siciliane.

Per dovere di grande ospitalità, ci è d’obbligo segnalare il locale MILAZZO, di S. Agata Li Battiati (Catania) nella locale Via Uberto, nel quale abbiamo avuto il piacere di gustare “i crispeddi” riprodotte nella foto.

Ingredienti

300 grammi di riso
1 litro di latte
20 grammi lievito di birra
60 grammi di zucchero semolato
150 grammi di farina per dolci
Un cucchiaino da caffè di cannella in polvere
La buccia grattugiata di un’arancia e un limone
Un cucchiaino da caffè di sale fino
Olio di semi di arachide per friggere
200 grammi miele di zagara
Zucchero a velo q.b.

Procedimento
Far cuocere il riso con il latte a fiamma dolce, aggiustando con il sale, fin quando il latte risulterà completamente assorbito. Continuare la cottura, aggiungendo se necessario acqua calda poco per volta. A fine cottura il risò dovrà essere una specie di risotto quasi scotto.
Togliere dal fuoco e, dopo averlo fatto raffreddare per circa cinque minuti, unire la farina, lo zucchero, la cannella, la buccia grattugiata dell’arancia e del limone ed il lievito diluito in acqua moderatamente calda. Amalgamare il tutto in modo che gli ingredienti sia ben assorbiti; quindi ricoprire con pellicola da cucina e mettere il composto a riposare in luogo tiepido per circa due ore.
Una volta che il riso sarà lievitato stenderlo su un tagliere, spolverato con farina, ad uno spessore di circa 2-3 cm. Con un coltello infarinato staccare dei bastoncini e (aiutandovi sempre col coltello o con le mani infarinati) dargli la forma di un cilindretto. A questo punto fare scivolare le crocchette ottenute nell’olio bollente. Non appena saranno ben dorate sgocciolarle e depositarle su carta assorbente da cucina. A questo punto trasferirle su di un piatto da portata.

Scaldare il miele, a bagnomaria (o nel forno a microonde, se lo possedete, per qualche secondo) e, quando sarà ammorbidito,  irrorare abbondantemente le crespelle. Infine spolverare zucchero a velo e, se la gradite, cannella in polvere.


TIME LINE

    Evento Giorno Ora inizio
HH:MM
Durata
HH:MM
Note
 
 
  00:00  

               

Modifica evento
Le modifiche valgono solo per questa visualizzazione di pagina e non vengono salvate in modo permanente.
Descrizione evento
Giorno
Ora inizio (HH:MM)  Ore   Minuti 
Durata (HH:MM)  Ore   Minuti 
Note
   

Aggiungi evento
Le aggiunte valgono solo per questa visualizzazione di pagina e non vengono salvate in modo permanente.
Descrizione evento
Giorno
Ora inizio (HH:MM)  Ore   Minuti 
Durata (HH:MM)  Ore   Minuti 
Note
   




Si prega di segnalare eventuali inesattezze, in particolare relative all'autore o autrice della ricetta e al sito originale da linkare inviando una email a pastamadre@altervista.org. Osservazioni e consigli saranno sempre graditi.

Free Software Foundation Creative Commons Italia W3C Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Popups by overLIB!
Informativa sul trattamento dei dati personali
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Questo sito, essendo aggiornato senza alcuna periodicità, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 26 del 07/03/2001.

Logo di pastamadre.altervista.org

Siti amici

La Pasta Madre su Facebook

Kefir Italia su Facebook

Viva La Focaccia

Fables de Sucre

Evoluzione Silenziosa

I Colori Del Gusto

Al Cibo Commestibile

Pan per Focaccia

A Pinch Of Italy

Gocce D'Aria

Ingrediente Perduto

Pasta Mamma

PUCCAimPASTA

Eco and Eco

Ricette di Sicilia

Ricette e Fantasia su Facebook

Generale Tools Archivi Le avventure...

Chiudi